#ContestoStorico 13: Narrativa dell’individuo nei contesti di guerra

Edito il primo dalla Mondadori, il secondo dalla Bao Publishing, le graphic novel di Joe Sacco e Asaf Hanuka, rispettivamente “Palestina” e “KO a Tel Aviv“, sono le due facce della stessa medaglia, della situazione di guerra che va avanti dalla metà del secolo scorso.

Tra il 91 e il ’92 Joe Sacco si è trovato per due mesi in Israele nei territori occupati, e tramite un lavoro a metà tra il reportage e il fumetto, riesce a scattare un’istantanea di una realtà tanto complessa e sfocata, nei campi in cui ha condiviso le sofferenze e la sopravvivenza dei palestinensi.

Asaf Hanuka invece, con un tocco “ironico, cinico, poetico”, ci parla dell’altro fronte, a Tel Aviv, quello israeliano.

Questi due punti di vista, della medesima realtà sono una piccola Divina Commedia della realtà medio orientale, con civili che soffrono delle conseguenze della storia e delle politiche degli stati e non.

Già i Crepuscolari credevano e professavano della fine della letteratura eppure non  è così, la letteratura è più viva che mai, accompagnata dalla sua versione più commerciale e commerciabile delle grandi case editrici, che in casi come questi le danno l’opportunità di farsi sentire viva.

Ricordiamoci, che anche in questo caso si parla di blogger…

______________

Immagine in evidenza di Joe Sacco e Asaf Hanuka: clicca sui nomi per i loro profili

Annunci

2 thoughts on “#ContestoStorico 13: Narrativa dell’individuo nei contesti di guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...