The Rise of the Power Blogger, quando la critica vive (4): “Vanini” di Friedrich Hölderlin – Un omaggio a Avijit Roy il blogger ateo ucciso in India col machete.

“Ho un profondo interesse nel pensiero libero, nello scetticismo, nella filosofia, nel pensiero scientifico e nei diritti degli individui”, (cit.) Avijit Roy

ROSEBUD - Arts, Critique, Journalism

220px-6655_-_Roma_-_Ettore_Ferrari,_Giulio_Cesare_Vanini_(1889)_-_Foto_Giovanni_Dall'Orto,_6-Apr-2008di Rina Brundu. “Prima di bruciare vivo Vanini, un pensatore acuto e profondo, gli strapparono la lingua, con la quale, dicevano, aveva bestemmiato Dio. Confesso che, quando leggo cose del genere, mi vien voglia di bestemmiare quel dio”; questa è una frase di Arthur Schopenhaur che ho riportato sul blog giorni fa. Non ho esitazioni nello scrivere che oggidì, leggendo della nuova esecuzione di un libero blogger ateo in India – il cittadino statunitense Avijit Roy – io quel dio l’ho bestemmiato senza farmi troppi problemi, e con lui tutto l’ambaradan di primitivi miti e riti che imbrigliano le nostre coscienze e i nostri intelletti ogni giorno di più e così facendo ci mantengono fermi, alla stregua di prigionieri ergastolani, sotto la cappa d’ignoranza che è il cielo sopra di noi.

View original post 310 altre parole

Annunci

One thought on “The Rise of the Power Blogger, quando la critica vive (4): “Vanini” di Friedrich Hölderlin – Un omaggio a Avijit Roy il blogger ateo ucciso in India col machete.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...