Quello che il renzismo non dice (76) – Una soluzione politica per la Libia? Sul caso Mogherini e sulla collaborazione dell’Web. E a proposito della World Virtual War I.

ROSEBUD - Arts, Critique, Journalism

untitleddi Rina Brundu. Le vie della diplomazia sono da sempre contorte, ma a volte lasciano davvero senza parole. Quando si sente la comunità internazionale che all’unisono chiede a gran voce una “soluzione politica” per una Libia dilaniata da guerre intestine e – se i testimoni oculari hanno detto il vero – con l’ISIS che sarebbe presente a Tripoli da tempo, l’unica domanda che sorge spontanea è: una “soluzione politica” da trovare con chi? Con quale interlocutore? A meno che naturalmente non si stia pensando di faxare RSVP le richieste occidentali a ciascuno di quei signori di nero vestiti che pochi giorni fa hanno portato diversi egiziani cristiano-copti su una spiaggia deserta e poi li hanno sgozzati senza pensarci due volte. Chissà, magari, tra un atto barbaro e l’altro, troveranno il tempo di fornire cortese risposta.

View original post 414 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...